Pescara, polemica dell’Anpi per la strada intitolata a Norma Cossetto

Pescara. L’Anpi insorge per la proposta della Lega di intitolare una strada cittadina a Norma Cossetto, ventiquattrenne studentessa universitaria figlia di un gerarca fascista dell’Istria barbaramente uccisa.

“Norma Cossetto, per la sua orrenda morte, merita di essere onorata e ricordata”, spiega in una nota l’Anpi di Pescara.

“È vero che a Pescara non esiste un luogo intitolato a Norma Cossetto, anch’essa vittima della guerra fascista”, prosegue l’associazione dei partigiani, “ma non esiste neppure per altre donne italiane, queste sì senza nessun colore politico. Nel settantacinquesimo anniversario della Liberazione dell’Italia dal fascismo e dal nazismo, intitoliamo a queste Donne un luogo simbolo della Città di Pescara”.