Pescara, inchiesta Grandi Eventi: tutti liberi

Pescara. Revocati gli arresti per tutti gli indagati, agli arresti domiciliari dal 9 luglio scorso, nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Pescara sui grandi eventi e il presunto concorso pilotato alla Asl.

Nella serata di ieri il Tribunale del Riesame dell’Aquila, presieduto dal giudice Alessandra Ilari, dopo la discussione in merito alle istanze di revoca presentate dalle difese, ha disposto la revoca degli arresti per l’ex assessore Giacomo Cuzzi (in foto), sostituendola con il divieto di dimora a Pescara.

Arresti revocati anche per gli imprenditori Cristian Summa e Andrea Cipolla, i quali però non potranno organizzare spettacoli ed eventi, con enti pubblici, per la durata di 12 mesi.

Confermata invece la misura già disposta nei giorni scorsi, dal Gip del tribunale di Pescara, a carico dell’ex assessore Simona Di Carlo, che si era vista sostituire gli arresti domiciliari con 12 mesi di sospensione dall’esercizio dell’attività alle dipendenze della Asl.

La stessa decisione era stata assunta per l’esponente del Pd, Moreno Di Pietrantonio, la cui discussione in merito alla richiesta di revoca sarà discussa lunedì davanti al tribunale del Riesame.