Pescara, dal Comune 30 bici elettriche per disabili e 10 motori per carrozzine: bando per la gestione

Pescara. Trenta biciclette a tre ruote a pedalata assistita e dieci kit di motorizzazione per carrozzine: a Pescara il progetto per lo sviluppo di mobilità sostenibile prevede un avviso pubblico del Comune per individuare associazioni di volontariato o di promozione sociale alle quali sarà affidata la gestione del servizio, per la durata di cinque anni.

L’iniziativa rientra nella pianificazione di sviluppo urbano sostenibile che sta trasformando la mobilità cittadina, un progetto ampio e inclusivo che si rivolge anche alle fasce sociali più deboli. “Il provvedimento approvato dalla Giunta è il primo atto organizzativo di un servizio centrale per la nostra idea di città – sottolinea l’assessore comunale alla Mobilità, Luigi Albore Mascia – Facilità negli spostamenti significa anche offrire indipendenza a chi ha solo una parziale autonomia, a chi finora può soltanto utilizzare l’auto. Con l’assessore Nicla Di Nisio abbiamo ragionato su un coinvolgimento fattivo di quelle associazioni che, con la loro presenza sul territorio, ci aiutano a non lasciare indietro chi è in difficoltà sociale e, a volte, anche economica”.

Le biciclette, oltre ad avere un ridotto impatto ambientale, aiuteranno le persone con abilità diverse a spostarsi in autonomia e con sicurezza: grazie all’aiuto delle tecnologie digitali sono infatti adattate funzionalmente per rispondere alle esigenze degli utenti. Saranno assegnate a rotazione secondo criteri che verranno formalizzati all’esito dell’avviso pubblico.