Pescara, bloccato tra gli scogli: giovane salvato dai bagnini

Pescara. Vento, mare mosso e scogli: domenica di grande attività per i bagnini pescaresi.

Da questa mattina presto sono impegnati a non fare oltrepassare il limite acque sicure ma soprattutto a non fare salire i bagnanti sulle passerelle tra gli scogli che dividono gli stabilimenti tra Sabbia d’Oro e Mila. Diversi interventi effettuati dai Lifeguard della Compagnia del Mare, degli Angeli del Mare e della Cooperativa Praesidium Agency.

Proprio questa mattina il salvataggio di un ragazzo incastrato tra gli scogli dello stabilimento “Aretusa”. Sono stati i bagnini della Compagnia del Mare e della Praesidium Agency (rimasto leggermente ferito) a trarre in salvo il bagnante in difficoltà.

Diversi i richiami effettuati negli Stabilimenti “Cavallino Azzurro”, “La Perla Rosa”, “Vigili del Fuoco” e “Polizia di Stato” Ottima l’attività dei coordinatori.

“Un appello dal cuore a tutte quelle persone – commenta un responsabile dello staff bagnini – che si ostinano a passeggiare tra gli scogli. È vietato! Non è giusto che per colpa di incoscienti ci vadano di mezzo ragazzi che stanno lavorando per la nostra sicurezza. Se è vietato non fatelo! Il nostro più sincero applauso va ai bagnini di questo tratto di costa, di cui grazie ai clienti dei vari stabilimenti abbiamo appreso almeno i nomi, e che oggi stanno lavorando il triplo; quindi complimenti a: Daniel “Angeli del Mare” (Sabbia d’Oro e La Conchiglia), Simone “Praesidium Agency” (Aretusa), Raffaele “La Compagnia del Mare” (Cavallino Azzurro), MArina Francesca “Praesidium Agency” (La Perla Rosa), Ilaria”Praesidium Agency” (Vigili del Fuoco e Polizia di Stato) e Daniele (Stabilimento Mila). Grazie ragazzi per tutto quello che fate per noi!”

foto d’archivio