Pescara, bambina salvata dall’emorragia cerebrale in piena emergenza Covid

Pescara. Eccezionale intervento chirurgico, in piena emergenza Coronavirus, all’ospedale di Pescara: una bambina di 11 anni operata d’urgenza e salvata da una grave emorragia cerebrale.

Si è tenuta ieri mattina una conferenza stampa della Asl di Pescara, durante la quale il professor Annunziato Mangiola e il dottor Vincenzo Di Egidio hanno esposto la delicata vicenda di una bambina di 11 anni salvata da una grave emorragia celebrale in piena emergenza Covid-19, nella quale sono intervenuti congiuntamente, in collaborazione multidisciplinare.

Annunziato Mangiola è Professore Associato presso l’Università G. D’Annunzio e Direttore della scuola di Specializzazione in Neurochirurgia e dell’Unità Operativa Complessa (UOC) di Neurochirurgia dell’Ospedale di Pescara. Vincenzo Di Egidio , invece, dirige l’Unità Operativa Complessa di Radiologia dell’Ospedale di Pescara.

“L’esito favorevole del complesso caso, in piena fase pandemica, dimostra ancora una volta che nessuno è stato lasciato solo. Le patologie neurochirurgiche urgenti sono state affrontate e continuano ad essere trattate con impegno ed efficienza pari al periodo prepandemico”, hanno commentato.