Pescara, Asl: i donatori di sangue più generosi sono i giovani

Ultimo Aggiornamento: martedì, 12 Giugno 2018 @ 23:47

Pescara. Sono i ragazzi tra i 18 e i 25 anni i donatori di sangue più generosi: è quanto emerso dai dati raccolti nell’ultimo biennio e comunicati da Patrizia Accorsi, direttore dell’UOC di Medicina trasfusionale del Dipartimento di Ematologia dell’Asl di Pescara.

 “Uno degli aspetti che ci rende orgogliosi”, sottolinea il direttore Accorsi, “è aver registrato un 12% in più di nuovi donatori nell’ultimo biennio nella fascia di età più giovane (18-25 anni), dato ancor più confortante se pensiamo che  nello stesso periodo il numero totale dei donatori è diminuito del 3%. Per questo è indispensabile ringraziare le Associazioni dei donatori di sangue (FIDAS-Pescara, AVIS Provinciale Pescara e Croce Rossa Italiana) che stanno lavorando soprattutto con i più giovani”.

“Educare i giovani alla condivisione del dono”, prosegue Accorsi, “credo che sia il primo gradino per costruire una società civile, aperta agli altri ed in grado di dare risposte concrete alle crescenti necessità di salute ed oggi avere un pensiero speciale per tutti i donatori a nome dei pazienti della Asl di Pescara, credo sia un gesto doveroso per ricordare a tutti che contribuire al ‘benessere’ degli altri ci arricchisce”.

Di contro, i dati nazionali relativi ai donatori di sangue, registrano nel tempo un piccolo ma continuo decremento del numero dei donatori,, confermati anche in Abruzzo e nella provincia di Pescara con un trend negativo ( -3% ) negli ultimi due anni  2016 / 2017.

Stando ai dati, diffusi in occasione della Giornata mondiale del Donatore 2018, emerge che la Asl di Pescara ad oggi registra la maggior attività regionale nell’urgenza-emergenza ed ha l’unico Dipartimento Regionale di Ematologia che da solo ‘consuma’ oltre il 50% degli emocomponenti prodotti e continua a mantenere la propria autosufficienza trasfusionale,  grazie anche ad una strategia di  controllo dei consumi.