Pescara, accordo Asl-Comune per la nuova viabilità dell’ospedale

Pescara. Firmato stamane dal sindaco Marco Alessandrini e dal manager sanitario Armando Mancini l’accordo di programma fra Comune e Asl pescare per condividere la realizzazione la nuova viabilità interna ed esterna all’ospedale, dove sono in corso i lavori di realizzazione del nuovo Pronto Soccorso.

 

La firma fissa l’obiettivo di coordinare i lavori della viabilità e armonizzare fra i due Enti ruoli, obiettivi, fasi e tempi delle realizzazioni. Il Comune si occuperà della sistemazione della rotatoria di via Fonte Romana, esterna all’ospedale e direttamente connessa al nuovo pronto soccorso nonché della viabilità interna all’ospedale. Curerà il progetto e la fase della esecuzione mentre le opere interne saranno liquidate al Comune dalla Asl.

“Si tratta di un lavoro d’insieme – spiega il manager della Asl Armando Mancini – per disegnare al meglio la viabilità cittadina e la viabilità dell’ospedale a fronte dei lavori di realizzazione del nuovo Pronto Soccorso”.

“Di fatto con questa firma avanza la procedura che armonizza i lavori della nuova viabilità all’esterno e all’interno dell’Ospedale Civile, ritenuti necessari per favorire l’ingresso e l’uscita dal nuovo Pronto Soccorso in via di realizzazione – aggiunge il sindaco Marco Alessandrini –  Le opere di ristrutturazione e ampliamento del nuovo Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero di Pescara, come approvate, impongono la realizzazione di significativi interventi di modifica e nuova sistemazione della viabilità, non solo interna all’edificio, ma anche esterna che interessa le zone limitrofe alla struttura ospedaliera”.

“Con l’intesa”, prosegue il vice sindaco Antonio Blasioli, “ il Comune si accolla gli interventi che per la parte interna al Pronto Soccorso sono finanziati dalla Asl, l’obiettivo della firma è coordinare i lavori della viabilità e armonizzarli tra loro, sia nelle fasi della mobilità, che nei tempi di realizzazione. Per quanto ci compete, noi provvederemo a realizzare la rotatoria che andrà a sostituire l’incrocio tra via Fonte Romana, via Monte Faito e via Gole di San Venanzio per cui mi sono impegnato a fare approvare nel Triennale delle Opere Pubbliche una somma pari a 100.000 euro per gli incroci pericolosi. Un problema molto sentito, sia dalla città che dall’utenza dell’ospedale che dai consiglieri che oggi sono stati presenti numerosi alla firma. È un incrocio che già ora crea numerosi problemi alla circolazione, rallentandola e non dirimendo assolutamente il problema delle precedenze. Con questa rotatoria, invece, in primis favoriremo il nuovo ingresso in sicurezza delle ambulanze al nuovo Pronto Soccorso, mezzi che secondo lo schema dei lavori entreranno all’altezza dell’attuale CUP e usciranno su via Fonte Romana, senza manovre azzardate. Verrà quindi realizzato il percorso interno delle ambulanze per arrivare alla camera calda del Pronto Soccorso che sarà pronto in primavera e sarà un vero e proprio gioiello regionale. Grazie a questa sinergia le ambulanze entreranno ed usciranno da due accessi diversificati, eliminando la bizzarra uscita in retromarcia che avviene ora dall’attuale Pronto Soccorso.  Dopo il permesso in deroga votato da questo Consiglio comunale e l’inizio della procedura che porterà alla realizzazione della parte esterna della viabilità possiamo ben dire che la nostra Amministrazione ha lavorato bene per avere una delle più grandi strutture d’emergenza d’Italia”.