Pescara, rapina a mano armata per l’incasso del videopoker: arrestati in 4 -VIDEO

Pescara. Individuati dagli agenti della Squadra Mobile di Pescara i responsabili di una rapina commessa in via Raiale il 6 novembre 2020 ai danni di un dipendente della “Romagna Giochi Srl”.

Quattro le persone destinatarie di misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Pescara Antonella Di Carlo, su richiesta del Pm Fabiana Rapino.

Due persone con volto coperto e armate di pistola rapinarono l’addetto che stava raccogliendo il denaro negli apparecchi slot-machine e cambiamonete gestiti dall’azienda. Dopo essere uscito da un bar, l’uomo era stato affrontato dai due e rapinato della macchina dove c’erano 25mila euro, perlopiù in monete.

In carcere sono finiti un 26enne e un 32enne, ai domiciliari i due complici, un ventenne e una 36enne. Indagate due persone. Le indagini, comunque, non sono ancora concluse.

I quattro arrestati devono rispondere del reato di rapina, i due autori materiali anche del porto abusivo d’arma, la donna di calunnia. La pistola utilizzata per la rapina, priva di caricatore e dunque non in grado di sparare, è stata sequestrata.

Recuperati seimila euro dei 25mila.