“Non andate all’ospedale di Pescara”: la Asl smentisce la bufala sul coronavirus

Pescara. La Asl di Pescara smentisce la notizia che circola nelle ultime ore su social media e chat di WhatsApp e che invita a non recarsi in ospedale per non rischiare il contagio dal Coronavirus.

“Siamo venuti a conoscenza”, spiega una nota della direzione della Asl pescarese, “che su alcuni social media e su alcune chat WhatsApp stanno circolando inviti alla popolazione a non recarsi presso l’Ospedale civile di Pescara e presso altre strutture private accreditate del territorio, sulla base di presunti contagi avvenuti con il trasferimento dall’Ospedale di pazienti positivi al coronavirus”.

“Nello smentire tali notizie, in quanto assolutamente false e destituite di alcun fondamento”, prosegue la Asl, “si ricorda che la pubblicazione o la diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose, atte a turbare l’ordine pubblico configurano un reato penalmente perseguibile. Si coglie l’occasione per ricordare che, in caso di comparsa di sintomi, i cittadini afferenti alla ASL di Pescara sono tenuti ad avvertire immediatamente il proprio medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l’operatore di sanità pubblica territorialmente competente al numero 333.6162872 o in alternativa il 118”.