Migranti positivi al Covid: “Non andavano portati a Moscufo”

Moscufo. “È un problema portare i migranti vicino alle ex zone rosse. Nulla contro questi ragazzi a cui bisogna assicurare assistenza, ma bisogna dare anche sicurezza alla nostra popolazione. Ci sono presidi h24, ma anche sul fronte sanitario occorre che ci sia sicurezza per i cittadini e i residenti”.

Cosi il presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri in merito alla situazione del Centro di accoglienza di Moscufo, con il caso dei sette migranti risultati positivi al Covid-19.

“Sotto il profilo umano dobbiamo accogliere – aggiunge – ma a queste persone bisogna fare tamponi subito quando arrivano sul territorio nazionale, ma ribadisco che non si dovrebbero portare questi immigrati vicino le ex zone rosse e a pochi metri dalle civili abitazioni anche perché ricordo che Pescara e il pescarese hanno pagato in Abruzzo il prezzo più alto nel periodo dell’emergenza sanitaria Covid 19”.