Montesilvano, via Lazio: fiamme ai rifiuti e minacce a chi denuncia

Montesilvano. Non si placano gli episodi di inciviltà e degrado tra i palazzi popolari di via Lazio.

Ieri pomeriggio, dopo l’ennesimo rogo appiccato ai rifiuti gettati abusivamente in strada, un residente è stato minacciato per aver denunciato.
A riferirlo è il vice presidente del consiglio regionale, Domenico Pettinari, coinvolto nelle minacce giunte all’uomo tramite social network. Proprio pettinari, qualche settimana va, aveva effettuato un sopralluogo in via Lazio, accompagnato da alcuni residenti-attivisti, denunciando l’incivile pratica di alcuni che gettano l’immondizia dai balconi sui marciapiedi sottostanti. Dopo l’ennesimo rogo (spento dai vigili del fuoco), ieri pomeriggio il residente ha pubblicato le foto su un gruppo Facebook ed è stato attaccato duramente con un messaggio minatorio: “pezzo di m… ma gli hai detto pure che nel palazzo dove abiti tu sempre in via Lazio c’è la prostituzione e lo spaccio di droga proprio nel tuo palazzo m…. tu sei il leccap… di quel s…. di Pettinari e vorresti salire in gloria con lui ma siete due buffoni due illusi andrete a finire nella m… come voi pezzo di m… stai attento”
“Siamo stanchi di questi attacchi ingiusti e violenti ma non saranno queste affermazioni a fermarci”, ribatte Pettinari, “Andrò nuovamente ad ispezionare il palazzo popolare dove si annidano pregiudicati e spacciatori , dove vi sono occupanti abusivi . Sappiano loro signori che non ci fermeranno sicuramente le ingiurie e le minacce.