Covid19, 7 migranti positivi nel centro di accoglienza di Moscufo

Dei nuovi casi di positivitià al Covid 19 in Abruzzo (9), sette fanno riferimento ai 50 migranti arrivati da Lampedusa ed ospitati in una struttura di Moscufo.

 

Si tratta di nuclei familiari che erano risultati negativi al test sierologico. Sottoposti a tampone, sono risultati positivi. Nel pomeriggio si è svolta una riunione tecnica di coordinamento in Prefettura: massima attenzione è stata richiesta al gestore del Centro affinché i migranti risultati positivi all’interno della struttura vengano isolati da tutti gli altri.

“La Asl, a sua volta – si legge in una nota della Prefettura – è stata sensibilizzata affinché assicuri un continuo monitoraggio della situazione ed ha assicurato che la ripetizione dei controlli avverrà mercoledì 5 agosto, nel rispetto dei protocolli sanitari. Sul posto è altresì intervenuta, fin da sabato 1 agosto, l’Unità Speciale per la Continuità Assistenziale (Usca), per garantire il controllo tempestivo di eventuali sintomi che dovessero manifestarsi.

 

Un ringraziamento è stato inoltre rivolto alle Forze di Polizia, grazie alle quali non si è verificato alcun allontanamento dei migranti, nella consapevolezza che continuerà ad essere attuata la massima vigilanza al fine di evitare ogni contatto con la popolazione locale nella fase di sorveglianza sanitaria”.