Covid Pescara: focolai in ospedale, RSA e struttura per disabili

Pescara. Casi di coronavirus in diversi reparti dell’ospedale di Pescara: dopo il focolaio in Ortopedia e i contagi in Oncologia, ieri casi sono emersi anche in Chirurgia Pediatrica – non riguardano i pazienti e la situazione sarebbe sotto controllo – in Medicina e in Geriatria.

Nell’ultimo caso sono in corso trasferimenti per spostare i pazienti negativi e per gestire quelli risultati positivi.

Situazione delicata, inoltre, in una struttura per disabili del capoluogo adriatico: sette ospiti sui circa 20 presenti sono risultati positivi al Covid-19. In azione gli operatori dell’Unità speciale di continuità assistenziale (Usca) e per un soggetto che aveva bisogno di cure ospedaliere è stato disposto il trasferimento al Covid Hospital.

Un altro focolaio imponente si è generato in una struttura per anziani, sempre di Pescara. La quasi totalità degli ospiti, una trentina, è risultata positiva nelle ultime settimane. La residenza è di fatto diventata una struttura Covid.

Si tratta, in entrambi i casi, di soggetti fragili, considerati a rischio. La Asl di Pescara al momento sta vaccinando solo gli operatori sanitari, mentre non è ancora partita la somministrazione delle dosi agli ospiti delle strutture residenziali.