Coronavirus, 17 salme in attesa di sepoltura a Pescara: il Comune requisisce i loculi

Pescara. Sono 17 le salme in attesa di sepoltura, a causa dell’emergenza Coronavirus, nei cimiteri di Pescara.

Per tale motivo, il sindaco Carlo Masci ha firmato oggi l’ordinanza che riassegna al Comune la competenza per il rilascio delle concessioni cimiteriali in relazione alle richieste di sepoltura già pervenute e che, purtroppo, continueranno ad arrivare nei prossimi giorni per il cimitero di San Silvestro.

Sarà Ambiente Spa ad occuparsi di concedere le autorizzazioni per 50 loculi e 118 fosse attualmente disponibili nel cimitero di Pescara sud.

“Attualmente, infatti, ci sono a San Silvestro ancora 17 salme in attesa di sepoltura, 15 sono deposte nella camera mortuaria e due all’interno della chiesetta”, ha spiegato Masci, “Questa responsabilità ad Ambiente Spa mira a risolvere queste carenze, ha scadenza al 20 luglio prossimo ma è chiaro che, se fosse necessario, perdurerà fino al termine dell’emergenza”.