- EVO -

Il Giro d’Italia solidale fa tappa a Pescara

- SIDEBAR 1 -
- EVO -
Ultimo Aggiornamento: venerdì, 10 Settembre 2021 @ 20:21

Pescara. “Più giri. Più vivi”, il primo Giro d’Italia Solidale ha fatto oggi tappa a Pescara.

Il Giro prevede oltre 50 tappe ed è partito il 27 luglio dal lago di Avigliana e si concluderà il prossimo 20 settembre, dopo aver attraversato tutto lo stivale, sempre ad Avigliana.

Ad attendere i partecipanti all’Ecospiaggia c’era l’assessore comunale di Pescara Nicoletta Di Nisio, e i ragazzi diversamente abili che gestiscono la spiaggia.

Il Giro è’ stato ideato ed organizzato dall’associazione Sportiva Dilettantistica di Promozione Sociale Più Sport Più Emozioni di Rivoli (TO) – in collaborazione con UISP – che da tempo sul suo territorio promuove un modello di allenamento solidale che integra il riscaldamento o defaticamento delle preparazione atletica agonistica di atleti con numerose forme di problematiche fisiche e mentali che vengono coinvolti in modo attivo negli allenamenti di nuoto, ciclismo e corsa da triatleti che diventano guide sportive condividendo fasi dei loro allenamenti adatti alle diverse abilità coinvolte.

A Pescara, nel corso dell’appuntamento sono stati illustrati i mezzi d’ausilio adatti al triathlon ed alle quattro discipline sportive: Nuoto, Ciclismo, Podismo e Triathlon. Eseguite dimostrazioni di allenamento del metodo PIU’ SPORT che adatta le diverse abilità di questii particolari atleti ai mezzi a disposizione. in ogni tappa.

- EVO -

Per un’ora si sono svolte le gare per ogni disciplina sportiva: nuoto, ciclismo e corsa.

“Anche tramite lo sport, che ha come caratteristica l’incontro, la socializzazione e il mettersi in gioco, e anche con questa iniziativa che ho sostenuto – ha dichiarato l’assessore Nicoletta Di Nisio –  la nostra città dimostra come si sia sempre attenti sulle tematiche dei diversamente abili. Lo svolgere questa iniziativa presso l’Ecospiaggia ne è la dimostrazione. I prossimi campionati Europei di Basket per sordi, che Pescara ospiterà ad ottobre, come il sistema di richiesta di aiuto SOS Sordi che la nostra città, in collaborazione con la Polizia municipale, ha attivato dal giugno di quest’anno ma anche i vari sportelli di ascolto e l’inclusione lavorativa per soggetti con problematiche sono tutte iniziative che sono orgogliosa di aver promosso e realizzato in questi ultimi due anni”.

- EVO -
-- ALTRE NEWS 0 --
-- ALTRE NEWS 1 --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -
Error decoding the Instagram API json

Notizie Correlate