Montesilvano senz’acqua ma “L’idrante perde da giorni”

Ultimo Aggiornamento: martedì, 27 Luglio 2021 @ 12:40

Montesilvano. “L’idrante di via Inghilterra, all’altezza del Teatro del mare, perde acqua a catinelle da giorni”.

La denuncia è di Corrado Di Sante, segretario provinciale di Rifondazione Comunista, che afferma: “Cittadini e agricoltori in città da settimane fanno i conti con l’acqua razionata e le riduzioni di pressione che stanno creando problemi in diversi quartieri, tanto da dover ricorrere alle autobotti. Le chiusure parziali o totali sono gestite dall’Aca per le utenze domeniche e dal Consorzio di bonifica per quelle agricole. A Montesilvano oltre il 50% dell’acqua immessa nelle condutture si perde senza essere contabilizzata, nel 2010 la dispersione idrica era stimata al 42% (dati Aca). É un delitto, in questa situazione, disperdere l’acqua”.

“Ci auguriamo che dall’idrante di Via Inghilterra almeno non fuoriesca acqua potabile. L’amministrazione comunale si attivi per provvedere alla riparazione”, prosegue Di Sante, “É bene segnalare che oltre alle forze di pubblica sicurezza come i pompieri all’idrante in questione  attingono  anche gli autospurgo. Quali soggetti sono autorizzati al prelievo di acqua? A quali condizioni? Infine è emblematico che nel 2021 nella terza città d’Abruzzo per abitanti ci siano zone che debbano ricorrere alle autobotti. Montesilvano è cresciuta male tra disordine urbanistico e servizi sotto dimensionati, eppure nonostante migliaia di appartamenti vuoti, continua ad aumentare il carico urbanistico sulla città, frutto di operazioni immobiliari puramente speculative”.

“Annualmente anche la nostra città è alle prese con allagamenti, incendi, tempeste di sabbia,  crisi idriche e con eventi atmosferici estremi sempre più ricorrenti: amministratori e uffici tecnici su quale pianeta vivono?”, conclude.