Pescara, i cani da salvataggio imbarcati in missione con la Guardia Costiera

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 21 Luglio 2021 @ 16:20

Pescara. Sottoscritto stamani l’accordo di collaborazione tra la Direzione Marittima di Pescara e la Scuola Italiana Cani Salvataggio (SICS) per la cooperazione, a livello territoriale, su materie legate alla salvaguardia della vita umana in mare.

L’accordo siglato in sede locale dal Direttore Marittimo dell’Abruzzo e del Molise, Capitano di Vascello Salvatore Minervino e dal Presidente Scuola Italiana Cani Salvataggio – Sezione Centro Meridionale – Roberto Gasparri – discende da un Protocollo d’intesa nazionale, stipulato in data 21 giugno 2021 tra l’Associazione Nazionale ed il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto con il preciso scopo di sperimentare la reciproca collaborazione per incrementare la sinergia e l’intesa tra i rispettivi settori operativi e per consentire l’acquisizione di familiarità e dimestichezza con i mezzi e le tecniche utilizzate da entrambi gli enti.

Nella fattispecie il protocollo odierno definisce, a livello operativo e nel rispetto delle reciproche competenze, i principi di partecipazione del personale e delle unità cinofile della SICS alle operazioni Search and rescue a bordo delle unità navali della Guardia Costiera e la realizzazione di iniziative di cooperazione.

Dal 22 luglio fino al 30 settembre, infatti, la SICS metterà a disposizione istruttori e unità cinofile brevettate, da imbarcare sulle unità navali della Direzione Marittima di Pescara, mentre tale collaborazione per l’anno 2022 inizierà il 1 giugno e si protrarrà per tutta la stagione estiva.

“È il coronamento di una stretta collaborazione da tempo avviata tra le parti – riferisce il Direttore Marittimo – che ribadisce l’importanza di tali forme di cooperazione tra enti ed istituzioni che lavorano per la salvaguardia dei cittadini”.