Pescara, 16 milioni per ingrandire l’Aeroporto d’Abruzzo: “Voli per Cina e Stati Uniti”

Pescara. Entra nel vivo la fase finale del progetto di potenziamento dell’Aeroporto d’Abruzzo, grazie ai fondi del Masterplan stanziati dalla Regione Abruzzo.

Venerdì scorso, infatti, si è dato l’avvio concreto al progetto, con la pubblicazione del bando di gara sul sito dell’Aeroporto che consentirà di partire a breve con la gara di appalto.

Oltre 16 milioni di euro che prevedono tra i vari interventi, anche l’allungamento della pista, aprendo di fatto l’Aeroporto alla possibilità di voli intercontinentali. Il resto dei fondi, sarà destinato ad interventi di rifacimento di tutto l’impianto l’illuminazione esterna, miglioramento dei parcheggi, della viabilità ed anche l’adeguamento sismico.

All’allungamento della pista, sono destinati oltre sette milioni di euro, che verranno affidati alle ditte che si aggiudicheranno il bando di gara dopo un’accurata selezione.

“Questa importante fase  – sottolinea il direttore della Saga Luca Ciarlini –  segna di fatto un passaggio importante per il futuro del nostro Aeroporto, soprattutto grazie all’allungamento della pista, che renderà il nostro scalo più sicuro. Entrando nella fase finale del progetto di Masterplan, diamo avvio concretamente a questa nuova sfida”.

Anche il Presidente Enrico Paolini, evidenzia come questo importante passo segni di fatto un “evento storico per il nostro scalo, che ci trova pronti ed operativi, soprattutto alle porte di una stagione estiva ricca di nuovi voli e tante novità”.

“L’Aeroporto d’Abruzzo concretizza la sua nuova rilevanza di hub nazionale: il bando di gara (con partenza a breve della gara di appalto) per il potenziamento dell’aeroporto, permettendo cosi di portare nel nostro aeroporto importanti voli intercontinentali. L’allungamento della pista, infatti, comporta la nuova classificazione dello scalo abruzzese, che diventa un hub nazionale e soprattutto permetterà alla Saga di programmare anche rotte con paesi come la Cina, il Canada e gli Stati Uniti. Un passo avanti storico, che permetterà di ampliare l’offerta turistica e le strategie commerciali dell’Abruzzo” il sottosegretario alla presidenza della Regione, Umberto D’Annuntiis.