Svastica sui manifesti per il 25 aprile: “Pescara città fascista, resistiamo”

Pescara. L’Anpi denuncia, a pochi giorni dal Festa della Liberazione, un attacco neofascista.

Le sezioni provinciale e cittadina dell’associazione partigiani d’Italia riferiscono: “A pochi giorni dai festeggiamenti riguardanti la Festa della Liberazione, assistiamo all’ennesimo gesto infame, al solito rigurgito fascista che ci ricorda quanto sia importante la nostra esistenza. Presso Viale della Riviera, un manifesto che invita la cittadinanza pescarese a partecipare ai festeggiamenti del 25 Aprile è stato imbrattato con la solita, scontata svastica nazista”.

“Non possiamo che registrare, ancor oggi e di nuovo a Pescara, l’ennesima rivendicazione nazista e fascista che sembra voler mandare un messaggio chiaro a tutta la città: noi fascisti ci siamo”, contrattacca l’Anpi, “Non potrebbe essere interpretata diversamente una croce a quattro braccia sovrapposta ad un messaggio che recita ‘Questi sono i fiori dei Partigiani’. Ebbene, noi questo già lo sappiamo, ed è per questo che Domenica, 25 Aprile, festeggeremo con orgoglio, passione e determinazione i valori che i nostri Partigiani ci hanno donato e che strenuamente difenderemo”.