Paracadutismo: un pescarese nel record del mondo over 70

Pescara. C’è anche il pescarese Stelio De Vitis nella squadra over 70 che ha battuto il nuovo record del mondo di Relative Work a 9 ( paracadutisti che, in caduta libera, volano uno accanto l’altro, formando spettacolari figure ) sui cieli di Cumiana, vicino Pinerolo.

I nove recordman sono riusciti a battere, per ben cinque volte su sei tentativi, il precedente record che apparteneva a una formazione tedesca.

Gli “anzianotti” si sono lanciati da una quota di 4500 metri completando le figure, in caduta libera, entro i 45 secondi a disposizione, prima della separazione e apertura dei paracadute.

La nuova figura, che ha portato alla conquista del record, è stata ribattezzata “Mirzan Cluster”, nel ricordo di uno dei più grandi paracadutisti italiani di sempre, Roberto Mirzan.

La squadra è composta da: Stelio De Vitis, Nando Buoso, Italo Brizzolesi, Roberto Carrari, Carlo de Martino, Eugenio Pizzitutti, Giancarlo Salvini, Claudio Serafini e Giancarlo Sarti. Quest’ultimo, tra un lancio e l’altro, ha festeggiato in volo anche il suo 80° compleanno.