Bimbo morto a Pescara: problema cardiaco

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 12:09

Pescara. Sarebbe stato un problema cardiaco, non preventivabile, la cosiddetta “morte in culla”, ad uccidere il bimbo di tre anni trovato morto nel letto dalla mamma, nella abitazione di via Aldo Moro, a Pescara.

 

Lo ha stabilito l’autopsia, durata quattro ore, eseguita dal medico legale Ildo Polidoro su disposizione del sostituto procuratore Andrea Papalia. Ha effettuato anche dei prelievi istologici e saranno necessari almeno 90 giorni prima di conoscere i risultati degli accertamenti. E’ anche possibile che si scopra un qualcosa di congenito, ma al momento non ci sono gli elementi per dirlo. E’ stata esclusa, comunque, l’ipotesi delle convulsioni.