Pescara, cacciato dalla stazione: clochard finisce in ospedale

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 14:27

Pescara. Prime conseguenze della chiusura nottura della stazione: clochard ricoverato per un colpo di freddo.

Un uomo di 59 anni, originario di Roma, che abitualmente dorme negli spazi della stazione ferroviaria di Pescara, e’ finito in ospedale, nella notte, per via del freddo eccessivo. Il clochard era all’esterno della stazione – che da qualche tempo e’ chiusa di notte – quando un cittadino lo ha notato e ha segnalato al metronotte che il 59enne barcollava, tremava, non sentiva piu’ le gambe e aveva le labbra cianotiche. E’ stata allertata la polizia ferroviaria e poi sono stati chiamati i soccorsi e l’uomo e’ stato condotto in ospedale. Una volta dentro ha giusto aspettato un po’, per riscaldarsi, e poi si e’ allontanato senza farsi neppure controllare. Decine di senzatetto dormono nel tunnel della stazione, da quando i locali della struttura vengono chiusi nelle ore notturne, ma le rigide condizioni atmosferiche di questi giorni di sicuro mettono a rischio chi non ha una casa..