-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, la SO.HA attiva uno sportello di orientamento sul servizio civile

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 7:03
servizio-civilePescara. A Pescara la SO.HA – GiovaniCittadiniAttivi, in collaborazione con il rappresentante regionale dei giovani civilisti Roberto Ettorre, attiva uno sportello d’informazione sul servizio civile.

Lo sportello sarà attivo ogni lunedì dalle 18:15 alle 20:00 e si occuperà di orientamento al servizio civile per il prossimo bando che uscirà a settembre (come fare la domanda, dove trovare i progetti, come scegliere il progetto). Il rappresentante regionale dei giovani sarà a anche a disposizione per fugare qualsiasi dubbio o problema riguardo chi già adesso affronta l’esperienza del servizio civile, come ad esempio: problemi con gli enti, problemi con gli olp e tutte le altre problematiche relative al servizio. Per prendere appuntamento: info@sohapescara.org, Telefono 085/9435710 – 333/9295475.
“Negli ultimi anni i fondi per il servizio civile sono stati diminuiti drasticamente. Nel 2008 erano 299 milioni di euro, nel 2009 sono scese a 170 milioni, nel 2010-2011 a 100 milioni, nel 2012 a 68 milioni con conseguente inevitabile riduzione del numero complessivo dei giovani impegnati nelle varie attività. Nel 2007 i posti a disposizione per i giovani del Servizio Civile erano 51.273 a fronte di 104.815 domande, nel 2011 sono scese a 20.157 a fronte di 86.571 domande – affermano gli organizzatori dello sportello – per il 2013 i posti a disposizione dei giovani saranno a malapena 15.000. Noi della SO.HA, al contrario dei due governi nazionali precedenti a questo, crediamo fortemente nell’utilità del servizio civile che, specie in un momento di crisi economica come questo, serve a rafforzare i legami di solidarietà fra le persone e a far comprendere a tanti ragazzi e tante ragazze i valori della nonviolenza, della pace e della partecipazione”. Secondo i promotori dell’iniziativa “anche la Regione Abruzzo è latitante su questo versante, tantissime regioni in Italia prevedono un servizio civile regionale, realizzato con fondi propri della regione, ma questo non sembra interessare al presidente Chiodi e al suo assessore Paolo Gatti. Forse la crisi non è arrivata in Abruzzo?” si domandano i rappresentanti della SO.HA “non crede, il presidente Chiodi, che anche la nostra regione meriti un contingente aggiuntivo di volontari in servizio civile per fronteggiare le terribili ricadute della crisi economica sul nostro territorio?”.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,934FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate