-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, nuovi furti nelle cucine della Carducci. I ladri lasciano un biglietto

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 27 Ottobre 2017 @ 20:25

scuolacarducciPescara. Neanche le grate sono riuscite a fermare i ladri che la notte scorsa hanno messo a segno altri due furti nel Centro cottura della scuola media ‘Carducci’. I malviventi sono entrati forzando direttamente le finestre fronte strada e rubando di tutto, dall’olio al parmigiano agli omogeneizzati. Ma questa notte hanno lasciato un biglietto, scritto in stampatello, dalla calligrafia femminile, che ora è stato sequestrato dai Carabinieri.

“Dopoi primi tre blitz di ottobre ” ricorda l’assessore alla Pubblica istruzione Roberto Renzetti “durante i quali è stata depredata la dispensa del centro cottura della media Carducci, avevamo adottato alcune misure immediate tese a blindare la scuola, ossia l’installazione di due fari, per illuminare a giorno l’Istituto e poi l’installazione delle grate per rendere impenetrabili le finestre situate al piano terreno del fabbricato e che danno direttamente accesso al centro cottura. Per circa venti giorni la situazione è stata tranquilla, ma poi sia nella notte a cavallo tra il 20 e il 21 novembre che quella tra il 21 e il 22 novembre si sono di nuovo verificati due furti a ripetizione: nel primo caso sono stati rubati 1 chilo di prosciutto, 1 chilo di Bresaola, e 35 chili di Parmigiano Reggiano per un importo di 496 euro complessivi. La notte scorsa di nuovo i ladri sono tornati e, dopo aver banchettato nella sala cucina, hanno portato via 40 confezioni di omogeneizzati, 5 litri di olio extravergine di oliva, 35 chili di parmigiano reggiano, per un importo pari a 512,04 euro. In entrambi i casi a scoprire il furto sono state le cuoche, ma questa volta i ladri hanno lasciato anche un biglietto un messaggio, abbandonato sul tavolo del centro cottura e su cui c’è scritto ‘E’ finita così, ma il vostro capo deve sapere che i debbiti si pagano’. Il biglietto è stato sequestrato dai Carabinieri che stanno indagando sulla vicenda”.

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,934FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate