Pescara, arrestato per detenzione di bombe a mano

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 14:42

bombe_a_manoChieti. Nel pomeriggio di ieri, giovedì 9 agosto, in strada Colle Pizzuto a Pescara, i Carabinieri di Chieti, nell’ambito dei servizi volti alla prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti, dopo una perquisizione eseguita in modo particolare all’esterno di un’area costituita da piccoli casolari e capannoni disabitati e da piccoli container in lamiera o in legno che custodivano alcuni cavalli, hanno trovato quattro piantine di cannabis indica alte 20 centimetri ciascuna e due bombe a mano modello M75, di fabbricazione estera, con relativi accenditori separati da esse, attive.

Nel corso delle operazioni dei militari, è stata impiegata anche un’unità cinofila antidroga. Nella circostanza è stato arrestato B. R., 50enne ritenuto verosimilmente custode e/o faccendiere del posto. Lo stesso è stato portato al carcere di Pescara a disposizione dell’autorità giudiziaria. Verso le 21, su disposizione della stessa autorità giudiziaria, le due bombe a mano sono state fatte brillare in zona dal personale del Nucleo Artificieri del Comando Provinciale dei Carabinieri di Chieti dopo aver messo in sicurezza l’area circostante con l’ulteriore supporto del personale del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Pescara.