-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, Comune vince sentenza al Tar: 3000 lampioni nuovi in città

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 5:13

lampioniPescara. Ben 6 milioni di euro per 3mila nuovi punti luce da installare su 200 strade: con l’ultimo intervento che l’Amministrazione Mascia si accinge a mettere in atto, saranno ben poche le strade di Pescara a rimanere al buio.

La sezione pescarese del Tar Abruzzo ha emesso, venerdì scorso, una sentenza semplificata che respinge in toto il ricorso della ditta Ceie Power che aveva chiesto l’annullamento delle procedure di aggiudicazione della gara d’appalto per l’installazione della nuova rete d’illuminazione pubblica cittadina. “Entro circa quindici giorni l’amministratore di Pescara Gas, il dottor Tullio Tonelli, procederà con la pubblicazione dell’aggiudicazione, la stipula dei contratti e l’inizio delle opere secondo un cronoprogramma che ufficializzeremo alla città”, comunica soddisfatto il sindaco Luigi Albore Mascia, annunciando l’avvio dei lavori per 3mila nuovi punti luce.

L’estensione urbana della città, specialmente nelle periferie, ha messo Pescara Gas, gestore dal 2007 della luce pubblica pescarese, in condizione di sostituire le vecchie ed insufficienti luci e di aggiungerne di nuove, obbligandola a progettare una nuova rete e un nuovo piano di investimenti  capace di dotare l’intera città di una rete nuova e moderna. Un piano progressivo: a fine 2008 i punti luce a Pescara erano 18mila, nel corso del 2009 la rete è stata estesa con ulteriori 1042 punti luce, mentre nel 2010 l’amministrazione comunale, ha emanato un bando di gara europeo per 6milioni di euro per la sostituzione di impianti obsoleti. Complessivamente si parla di 2815 lampioni della rete pubblica che faranno salire al 21,36 % la quota di ammodernamento della rete.

Ad aggiudicarsi la gara è stata la ditta Ceit Impianti Srl, ma la ditta giunta seconda, la Ceie Power Spa, ha però presentato ricorso avverso l’aggiudicazione provvisoria e gli atti di gara chiedendo l’annullamento della procedura aperta indetta da Pescara Gas Spa. “Il motivo principale di contestazione riguardava l’interpretazione data dalla Commissione di gara per l’offerta economica della Ceie”, spiega il sindaco Mascia, “che in sostanza non distingueva l’importo dei lavori, soggetto a ribasso, dalle spese per la sicurezza, che invece non sono soggette a ribasso. Il Tar ha chiarito che tale procedura era ben chiara nel disciplinare di gara e ha rigettato in toto il ricorso”. Sentenza che ha attivato immediatamente Pescara Gas, “con il quale abbiamo fissato una tempistica certa sull’avvio dei lavori”, prosegue il primo cittadino, “entro i prossimi 15 giorni verrà pubblicata l’aggiudicazione dei lavori, quindi entro 2, massimo 3 giorni, procederemo con la consegna del cantiere che, tempo di concordare il cronoprogramma, partirà entro 2 settimane”. Circa 200 le strade interessate dal bando, da Porta Nuova, al centro e fino alle periferie: 27 nuovi pali in via Prati , 24 pali e 20 punti luce in via Moro e 62 pali nelle traverse,  36 pali a Colle Cetrullo , 22 pali in via Anelli,  39 pali su via Fontanelle e circa 60 nelle vie accessorie.

 

Daniele Galli


-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate