-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, giornata del ricordo per i Martiri di Colle Pineta

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 22:57

martiri_colle_pinetaPescara. “Ricordare il sacrificio dei nostri fratelli che si sono sacrificati per la nostra libertà è un nostro dovere: dobbiamo ricordare gli eroi della Resistenza, del Risorgimento, della Shoah, delle Foibe, affinché simili tragedie non facciano più parte della nostra storia. Pescara continuerà a tramandare la memoria degli uomini e delle donne simbolo, e lo faremo tra l’altro intitolando ad altri due eroi, Monsignor Emilio Venturi e Floriano Finore due aule della scuola primaria di Colle Pineta”. Lo ha detto l’assessore alla Pubblica istruzione Roberto Renzetti nel corso della cerimonia odierna promossa per la commemorazione dei Martiri di Colle Pineta. La cerimonia si è aperta con la benedizione da parte del parroco, alla presenza, tra gli altri, della Dirigente Assunta D’Emilio e dell’assessore alla Provincia Antonio Martorella. Un minuto di silenzio ha purtroppo sostituito la deposizione della Corona d’alloro, che per un grave disguido tra gli uffici comunali non è stata consegnata, come ha precisato l’assessore Renzetti nel proprio intervento nella palestra della scuola, prima dell’esibizione degli studenti. L’assessore ha ricordato che nel pomeriggio dell11 febbraio 1944 in questo luogo, uno alla volta, nove partigiani abruzzesi furono fucilati.
“Mentre si andavano formando – ha precisato Renzetti – le prime organizzazioni della gloriosa brigata Maiella, che avrebbe portato alto l’onore del popolo abruzzese sino ai confini con l’Italia, e sulle montagne d’Abruzzo, da Palombaro a Palena a Bussi, uomini, donne, contadini, intellettuali, lottavano e morivano per l’ideale della libertà. Per ricordare questa strage l’amministrazione comunale di Pescara il 25 aprile 1998 fece intitolare la struttura scolastica a quel tragico episodio. E’ importante che oggi siano i bambini i protagonisti della commemorazione di quegli eventi che hanno drammaticamente segnato la nostra storia: la memoria del passato deve servire a far sì che anche la nostra terra non debba mai più essere macchiata da simili delitti. Qualche giorno fa abbiamo celebrato la Giornata della Memoria, poi il Giorno del Ricordo, ogni anno i pescaresi ricordano i bombardamenti che hanno colpito il capoluogo adriatico nell’agosto e nel settembre 1943, l’anno precedente l’eccidio nazista di Colle Pineta. Cerimonie ancor più significative quest’anno considerando la concomitanza con le celebrazioni del 150° Anniversario del Risorgimento italiano”.  Nella parte conclusiva dell’intervento l’assessore alla Pubblica Istruzione  ha annunciato che l’amministrazione comunale ha già deciso, di concerto con la dirigente D’Emilio, di intitolare due aule della scuola di Colle Pineta a Monsignor Emilio Venturi, scomparso a 94 anni nel luglio 2009, il parroco che, giovanissimo, raccolse gli ultimi aneliti e le ultime testimonianze dei nove partigiani di Colle Pineta prima che fossero portati a Pescara per essere fucilati. un’altra aula sarà intitolata a Floriano Finore, scomparso il 24 aprile del 2010, che fu tra i tre giovani ‘graziati’ e risparmiati dalla fucilazione.

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,932FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate