Pescara, furto con spaccata in Corso Umberto: vetrina del negozio distrutta con un tombino

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 2 Novembre 2017 @ 4:32

Pescara. Un furto con ‘spaccata’ è stata effettuato ieri mattina ai danni del prestigioso negozio di abbigliamento “Italiani” che si trova su corso Umberto, a Pescara.

Con un tombino, poi abbandonato sul posto, è stata infranta una vetrina e sono stati prelevati degli abiti, stando ad una prima ricostruzione della polizia.

Il tombino è stato sottoposto a sequestro, per cercare di trovare tracce che conducano agli autori del colpo. Sul posto è intervenuto il personale della squadra volante per poi avviare accertamenti e indagini sul furto in pieno centro

ALESSANDRINI: AUMENTARE LA VIDEOSORVEGLIANZA

L’episodio ha riacceso il dibattito sul degrado del centro, chiamando in causa il primo cittadino: “E’ di certo un campanello il cui allarme va raccolto e rilanciato sul tavolo dell’Ordine e della sicurezza pubblica che si riunirà il prossimo 17 marzo, come faremo”, afferma Marco Alessandrini, “Agiremo subito per evitare che si ripetano fatti di questo genere. Per rafforzare la sicurezza di una zona già colpita, ci accingiamo a potenziare il livello di controllo, ampliando il sistema di videosorveglianza della zona del centro”.

“Al via anche controlli e repressione sul fronte abusivismo e contraffazione”, garantisce il primo cittadino, “ma anche rivitalizzazione aspetta il centro commerciale storico della città. Lo faremo nei prossimi mesi con il lancio di alcune iniziative che andranno verso la costruzione del centro commerciale naturale, di cui si parlerà già il prossimo 19 marzo in un incontro che si terrà presso la Sala della Figlia di Iorio. L’idea su cui stiamo operando è quella di condividere un percorso che dia respiro alle attività imprenditoriali tutte e bonifichi in modo incisivo il rischio di degrado in città. Solo col la giusta combinazione di politiche positive e controllo si può avviare un cammino di vero e propria rinascita”.