Il carcere di Sulmona ‘scoppia’: Melilla (Sel) interroga il Ministro Cancellieri

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 14:29

Sulmona. Il carcere di Sulmona scoppia e, in termini di sovraffollamento, è il peggiore in termini assoluti tra gli otto istituti penitenziari dell’Abruzzo. 

Lo afferma il deputato di Sel Gianni Melilla che ha presentato un’interrogazione, a risposta in Aula, al ministro della Giustizia. 

“Il carcere” ricorda il parlamentare abruzzese “ha una capienza massima di 306 detenuti, ma ne ospita 473 con una eccedenza di 167 detenuti costretti a vivere in condizioni inaccettabili per la loro dignità di persone con conseguenze inevitabili anche rispetto alla funzione rieducativa della loro pena, come prescrive la Costituzione italiana.

L’indice di sovraffollamento è pari al 54,6% e ciò è particolarmente grave se si pensa che in questo carcere negli ultimi 10 anni si sono tolte la vita 13 persone, nell’ultimo anno ci sono stati 4 tentati suicidi e 12 atti di autolesionismo gravi.

Inoltre, il personale di polizia penitenziaria è costretto a subire questa situazione con un netto peggioramento delle proprie condizioni di lavoro”.