-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Sulmona, tutto esaurito per Gabriele Cirilli e il suo ‘Tale e quale a… Ovidio’

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 25 Ottobre 2017 @ 0:26

Sulmona. Grande successo per Gabriele Cirilli nella sua Sulmona. La città ha risposto alla grande alla “chiamata” dell’attore, riempiendo tutti i posti del piccolo teatro all’aperto, allestito per l’occasione in piazza Garibaldi, nello stupendo scenario caratterizzato dall”Acquedotto medievale, sullo sfondo delle scene.

Nel pubblico numerosi turisti venuti a Sulmona proprio per assistere allo spettacolo. Quasi tre ore di grande performance tra applausi e risate e siparietti improvvisati con sulmonesi che si dilettano con la recitazione in compagnie di teatro locali. Un successo reso ancor più importante dalla presenza delle telecamere di Rai Uno che hanno ripreso le esibizioni dei giovani artisti che hanno aderito alla prima edizione del concorso ideato dallo stesso Cirilli proprio per valorizzare giovani talenti. Sei sono stati i premiati. A loro gli organizzatori hanno consegnato premi espressione del territorio: aglio rosso, confetti e oggetti artigianali realizzati in occasione del Bimillenario di Ovidio.Sulmona, tutto esaurito per Gabriele Cirilli e il suo 'Tale e quale a... Ovidio'

“E’ stata veramente un’esperienza molto positiva e sono sicuro che siamo sulla buona strada, all’inizio di un percorso che attraverso questo premio porterà Sulmona ad alti livelli” ha commentato Gabriele Cirilli. Riguardo poi allo spettacolo “Tale e quale a…Ovidio”, ideato per celebrare in modo originale il Bimillenario Ovidiano, l’attore si è detto entusiasta del calore dimostrato dal pubblico. “A parte la grande affluenza di pubblico in piazza ho sentito la spontaneità. l’affetto e il trasporto del pubblico che si è divertito insieme a me” ha sottolineato Cirilli. A sorpresa è stata riproposta una breve e simpatica pièce teatrale, che l’attore sulmonese aveva vissuto, come protagonista, a soli otto anni, recitando una parte della commedia ideata dal maestro Enea Di Ianni di nuovo ieri sera sul palco insieme a Cirilli e agli altri protagonisti, tutti sulmonesi.

Grande soddisfazione ha espresso il direttore della Dmc Terre d’Amore, Claudio Ucci. “L’evento di ieri sera deve essere l’inizio di un percorso che sia un punto di riferimento anche per il futuro, mi riferisco al concorso per giovani talenti – ha sottolineato Ucci – Da subito ci metteremo a lavoro con Gabriele Cirilli per dare continuità a quest’esperienza. Nostro obiettivo è quello di fare di Sulmona una piazza per eventi esclusivi per portare sempre più turisti in città e nel resto del comprensorio”.

Lo spettacolo è stato realizzato dalla Dmc in partnership con l’associazione culturale Muntagninjazz.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate