L’Aquila, precipita elicottero nella pozza di Preturo: pilota illeso FOTO

Nella mattinata odierna, intorno alle 9.00, mentre sorvolava le montagne vicino l’aeroporto di Preturo, un pilota locale ha notato i resti di un elicottero adagiati sui lati della montagna posta sopra “Pozza di Preturo”.

 

Lo stesso decideva di atterrare, in sicurezza, nelle vicinanze e andava ad assicurarsi che non ci fossero persone ferite da soccorrere, lanciava, nel frattempo, l’allarme all’utenza 113 della Questura, dove inviava, successivamente, delle foto dell’elicottero e comunicava che nei pressi del velivolo non vi era traccia né del pilota né di eventuali altri passeggeri.

Prontamente veniva allertato il personale dei Vigili del Fuoco, che unitamente a personale della Questura e del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, si recavano nella zona ove era segnalato il velivolo, perlustrando la zona anche a largo raggio.

Veniva allertato anche il Reparto Volo della Polizia di Stato di Pescara, per la ricerca dall’alto di eventuali dispersi, che avendo già in zona un elicottero per esercitazione, partecipava da subito alle operazioni.

Contemporaneamente si cercava di risalire al proprietario dell’elicottero un “Robinson R22”, contattando gli enti preposti e si risaliva al pilota che da successivi accertamenti risultava non aveva riportato danni.

Della vicenda sono stati prontamente notiziati la Procura della Repubblica di L’Aquila e l’Agenzia Nazionale Sicurezza del Volo, ente incaricato di svolgere accertamenti tecnici sugli incidenti di volo occorsi a velivoli civili, per chiarire tutti gli aspetti della vicenda, sulla quale indagano gli Uffici Investigativi della Questura.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.