Covid, tracciamento continuo in Valle Peligna: oltre 35mila tamponi

Sulmona. Un impegno a 360 gradi per garantire un monitoraggio costante e capillare, contenere la diffusione del virus e tracciare i contatti, in modo da isolare e circoscrivere i focolai.

E’ l’azione del Dipartimento di Prevenzione della ASL, in particolare del Servizio di Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica, impegnato, fin dallo scorso gennaio, nella gestione dell’emergenza Covid-19 su tutto il territorio provinciale, in questa fase soprattutto nel comprensorio peligno.

Per individuare il più precocemente possibile eventuali casi di positività, i servizi Asl stanno effettuando, in collaborazione con le USCA (team di operatori sanitari che vanno a domicilio sulla base di segnalazioni dei medici di famiglia), un numero massiccio di test molecolari per la ricerca del virus: oltre 300 al giorno.

Dall’inizio dell’emergenza (a febbraio) ad oggi, la Asl ha effettuato oltre 35.000 tamponi in tutta la provincia. Un dato che testimonia la portata dell’attività svolta dalla Prevenzione.
“Nella Valle peligna, così come in altre aree”, dichiara il manager Roberto Testa, “c’è un livello di attenzione molto alto e un costante, serrato impiego di risorse e mezzi per contrastare la pandemia. Un impegno senza soluzione di continuità al fianco della comunità e delle istituzioni”.