Avezzano, reati commessi durante la misura alternativa alla detenzione: torna in carcere

Nelle prime ore della mattinata odierna, personale dell’Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Avezzano ha dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dal Procuratore della Repubblica di Avezzano nei confronti di D.B.I., 39enne.

 

A nulla sono valsi i tentativi di reinserimento nel tessuto sociale, attuati anche con la concessione di una misura alternativa alla detenzione, nei confronti dell’uomo, autore, tra l’altro, di reati contro la persona, il patrimonio e gli stupefacenti, nonché di evasione continuata e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Grazie ad una complessa attività d’indagine, si è potuto accertare che il soggetto continuava a perseverare nella sua condotta criminale, commettendo nel frattempo reati che hanno comportato l’impossibilità della prosecuzione della misura alternativa.

Al termine delle formalità connesse al suo arresto, il 39enne è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Chieti dove dovrà scontare una pena residua pari a circa 5 anni, oltre al pagamento di 2.000 euro di multa, in conformità al provvedimento di esecuzione di pene concorrenti emesso in data odierna.