Avezzano, maltrattamenti alla ex: il giudice lo spedisce in carcere

Avezzano. Finisce in carcere per i maltrattamenti nei confronti dell’ex convivente. Gli uomini del commissariato di Avezzano, in mattinata, hanno eseguito un ordine di custodia cautelare nei confronti di un uomo di 34 anni, del posto, di etnia rom.

 

Il provvedimento è scaturito dall’attività di indagine svolta dalla squadra anticrimine del commissariato a seguito della denuncia relativa ad episodi di maltrattamenti presentata dalla ex convivente dell’uomo.

Le condotte di violenza e minaccia contestate, protrattesi nel tempo nei confronti della donna e, in alcune occasioni, anche alla presenza della loro figlia minore,  sono state poste in essere nonostante un precedente provvedimento cautelare del Tribunale dei Minori di L’Aquila avesse già  disposto, fra l’altro, il divieto di avvicinamento alla donna.

All’uomo è stato contestato anche il reato di violazione di domicilio con l’aggravante di aver fatto violenza sulle cose in quanto, in un’occasione, con l’intento di introdursi nell’abitazione della donna per aggredirla, aveva forzato una finestra.

Dopo gli adempimenti di rito il 34enne è stato condotto nella Casa Circondariale di Lanciano.