Avezzano, il Comune attiva piattaforma per tutelare i dipendenti che segnalano illeciti

Avezzano. Il Comune si adegua al piano nazionale anticorruzione, che prevede, per le pubbliche amministrazioni, di adottare una serie di accorgimenti utili per tutelare il dipendente che segnala eventuali illeciti.

 

A breve l’amministrazione marsicana di doterà di una specifica piattaforma informatica e formerà il personale dipendente.

 

Il progetto è stato promosso dalla segretaria comunale Manuela De Alfieri, responsabile dell’attuazione del piano triennale di prevenzione della corruzione del Comune.

 

In particolare, in linea con quanto dalle norme in materia, sulla “Linee guida in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti (cosiddetto Whistleblower)”, il sistema applicativo di gestione delle segnalazioni, permette di: gestire le segnalazioni in modo trasparente attraverso un iter procedurale definito e comunicato all’esterno con termini certi per l’avvio e la conclusione dell’istruttoria, tutelare la riservatezza dell’identità del dipendente che effettua la segnalazione, tutelare il soggetto che gestisce le segnalazioni da pressioni e discriminazioni, dirette e indirette, consentire al segnalante, attraverso appositi strumenti informatici, di verificare lo stato di avanzamento dell’istruttoria.