-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Terremoto L’Aquila, induzione indebita: prosciolto il sindaco Cialente

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 10:54

L’Aquila. Il giudice per l’udienza preliminare del tribunale dell’Aquila Roberto Ferrari ha prosciolto il sindaco del capoluogo, Massimo Cialente, e il funzionario comunale Fabrizio De Carolis dall’accusa di “induzione indebita a dare o promettere utilità”.

L’inchiesta è andata avanti da circa 3 anni, periodo nel quale fu archiviata e poi riaperta, provocando anche polemiche politiche.

Secondo l’accusa, rivolgendosi a un legale di una coop edilizia, il primo cittadino lo avrebbe illecitamente indotto ad affidare dei lavori per la ricostruzione post-terremoto 2009 di alcuni palazzi a Pettino a una ditta, senza però riuscirci, quindi il reato è stato solo tentato.

La seconda ipotesi di reato consisteva su una sollecitazione al funzionario comunale De Carolis, a favore del nulla osta per la liquidazione di tre Sal (stati di avanzamento lavori) per ristrutturare un altro condominio. Il funzionario è andato sotto inchiesta per avere aderito alla richiesta. Il sindaco e i legali hanno sempre respinto ogni tipo di accusa.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,935FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate