-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

L’Aquila, la Tre non rinnova commessa con call center: in 234 rischiano il posto

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 2 Novembre 2017 @ 4:43

L’Aquila. La società H3G che gestisce la compagnia telefonica Tre intende rescindere il contratto con la Globe Network de L’Aquila dove, nella zona Industriale di Pile, 234 persone sono occupate nei tradizionali servizi di call center.

 

 

 

 

Lo hanno reso noto i rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl che oggi, intorno alle 12, hanno incontrato l’azienda. Già da alcuni mesi per i dipendenti della Globe Network sono scattati i contratti di solidarietà. La commessa affidata all’azienda aquilana è in scadenza il 30 giugno prossimo, quindi dal primo luglio i posti di lavoro sarebbero a rischio.

 

 

 

 

I sindacati stanno valutando iniziative di protesta, ma anche possibili alternative e contatti con altre compagnie per acquisire nuove commesse, come già accaduto in passato in altri call center aquilani.

Rifondazione Comunista: ‘La città si mobiliti’

‘Il licenziamento dei 234 addetti aquilani di Global Network, operatori per il call center di Tre, rappresenta se confermato un colpo durissimo per i lavoratori e per l’economia della città. Probabilmente, in questo momento, 234 posti di lavoro rappresentano una delle principali realtà occupazionali cittadine ed è un dovere di tutti mobilitarsi per difendere questi posti di lavoro. La politica, con i suoi rappresentanti a ogni livello, e i sindacati convochino immediatamente un tavolo tecnico per individuare tutte le strade possibili per uscire dallo stato di crisi e costringere Tre a non abbandonare la città dell’Aquila. Rifondazione si impegna a sostenere ogni forma di lotta che sarà messa in campo per sostenere questa delicata vertenza’, dichiara in una nota Goffredo Juchich, Segretario Comunale Prc L’Aquila.

 Blundo: ‘solidarietà ai lavoratori di Globe Network’

«A causa di impegni istituzionali che mi trattenuto in Senato stamane nell’ambito del Convegno ‘Minori, bullismo e cyber-bullismo’ non sono purtroppo potuta essere presente al corteo di protesta organizzato dai lavoratori in sciopero del call center Globe Network durante il giro d’Italia oggi a L’Aquila». È quanto dichiara la Sen. Enza Blundo del Movimento 5 Stelle.

«Esprimo tutta la mia solidarietà – prosegue Blundo – ai lavoratori che rischiano il posto di lavoro dal 1° luglio a causa del mancato rinnovo della commessa di H3G».

«Auspico una immediata soluzione per l’annosa questione chiedendo chiarimenti anche sul buco finanziario che pare sia stato generato da una poco equilibrata gestione da parte dell’azienda insediata a L’Aquila»– conclude la Senatrice pentastellata.

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate