Avezzano: strattona un poliziotto che gli chiede i documenti, arrestato magrebino

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 13:50

Avezzano. Un cittadino extracomunitario è stato arrestato nella giornata di ieri dalla Polizia di Stato di Avezzano con le accuse di danneggiamento aggravato, resistenza e lesioni pubblico ufficiale.

 

Durante un servizio di controllo ad un noto bar del centro cittadino, gli agenti hanno deciso di richiedere i documenti a due cittadini magrebini.

I due extracomunitari alla richiesta di documenti si sono mostrati sin da subito insofferenti al controllo ed hanno cominciato ad opporre resistenza al punto da costringere gli operatori della Volante a predisporre un accompagnamento in ufficio per procedere alla loro identificazione. Questi hanno cercato di opporsi a tale procedura spintonando gli stessi agenti e cercando di divincolarsi.

Per vincere la resistenza posta in essere dai due soggetti è stato necessario disporre l’intervento di un altro equipaggio della Squadra Volante del Commissariato.

Anche all’interno del commissariato sono proseguite le intemperanze dei due giovani tanto che il personale è stato costretto a procedere all’arresto di uno di essi, un ventiquattrenne, ed alla denuncia in stato di libertà dell’altro, un trentaquattrenne, entrambi per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, mentre il primo anche per il reato di lesioni personali nei confronti di uno degli agenti di polizia ed anche per il reato di danneggiamento avendo prodotto danni ad alcuni arredi.

Gli operatori hanno richiesto l’intervento del 118 che ha provveduto alle necessarie medicazioni sia per il cittadino straniero che per l’agente di Polizia.

Anche in questi uffici la persona che è stata poi arrestata ha manifestato atteggiamenti aggressivi nei confronti del medico del servizio 118 intervenuto per soccorrerlo. Al termine degli atti di rito lo straniero è stato condotto, su disposizione del P.M. di turno, in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione.