San Salvo: sospensione delle rette nido e micronido, tosap per ambulanti e differimento della tassa rata sui rifiuti

San Salvo. “Il tempo che stiamo vivendo, che ci vede tutti impegnati a evitare occasioni di contagio, non deve farci perdere di vista la tenuta sociale della mia città. Per questo abbiamo preso delle decisioni che possano aiutare in qualche modo le famiglie e il commercio ambulante a sopportare, anche dal punto di vista economico, l’emergenza epidemiologica da Covid-19 in questi giorni di fermo di gran parte delle attività, in attesa che il governo nazionale immagini delle misure che possano consentire ai comuni a sostenere questi minori introiti previsti in bilancio”. Lo afferma il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca la cui giunta con apposite delibere la sospensione di alcuni pagamenti per sostenere le famiglie e le aziende.

In particolare, in accordo con l’assessore alle Politiche sociali Oliviero Faienza, la giunta ha provveduto a sospendere le rette del nido e del micronido per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche, mentre con l’assessore alle Attività produttive Tonino Marcello si è deciso di sospendere la Tosap per le mancate giornate di svolgimento del mercato.

Per quanto riguarda la tassa sui rifiuti – che tutti noi continuiamo a produrre e per le quali la società di igiene urbana continua a lavorare, così come l’impianto Civeta che continua a ricevere i conferimenti – si è disposta la possibilità per i cittadini di rinviare il pagamento della prima rata (in scadenza il 31 marzo 2020) al 31 maggio 2020.

Per il sindaco Tiziana Magnacca “in questo periodo così difficile da sopportare, e con conseguenze dolorose per le famiglie, dovevamo dare un segnale di una comunità unita e solidale, un’occasione che non abbiamo voluto sprecare come amministratori locali”.