San Salvo, l’opposizione: ‘Ecco perché non abbiamo partecipato al voto sull’affido in concessione della pubblica illuminazione’

San Salvo. “Con l’approvazione da parte della sola maggioranza di centrodestra della proposta di project financing presentato dalla società Citelum per l’affidamento in concessione della pubblica illuminazione, l’amministrazione comunale delegherà in toto la gestione del servizio alla società proponente senza intervento e decisione alcuna da parte della Pubblica Amministrazione.

A questo modo di amministrare abbiamo detto No perché al netto dell’aspetto estetico (comunque importante per una città), riteniamo che avere una pubblica illuminazione efficiente sia importante in quanto elemento deterrente in merito alla sicurezza e alla tutela del cittadino e dei luoghi.

Riteniamo dunque che una maggiore partecipazione e proposizione da parte dell’Amministrazione comunale con la società aggiudicatrice sia fondamentale.

Occorre progettare, ma occorre farlo insieme. Delegare pertanto e in toto la programmazione e la gestione di un servizio importante quale la pubblica illuminazione senza un minimo di controllo da parte dell’amministrazione potrebbe, a nostro parere, portare ad una anarchia totale del servizio a solo discapito della città.

Una città e dei cittadini che saranno di fronte ad un servizio in affido per 15 anni al costo di 490mila euro annui (per un totale di poco meno 7,5 milioni di euro complessivi) in cui tempi e operatività non sono specificati.

Ma non solo. Un progetto carente in diversi aspetti con zone della città – quali la 167, la zona della Piscina Comunale e altre zone periferiche – completamente assenti nella progettazione, ma che meritano invece di maggiore attenzione.

E il tutto con il disinteresse totale da parte della maggioranza di centrodestra di implementare e migliorare il progetto al solo fine di dare risposte concrete alla città e di farle fare quel salto di qualità che merita e di cui necessita.

Concludiamo infine sottolineando che la città sarà dinanzi ad un investimento che la società proponente recupererà in poco più di 4 anni con guadagno totale e pulito per i restanti 11 anni senza regole, proposte e consigli da parte dell’Amministrazione comunale.

Siamo pertanto e nuovamente dinanzi ad un’Amministrazione comunale di centrodestra che non solo ci ha presentato un pacchetto già bello confezionato senza coinvolgimento alcuno, ma che ha deciso di delegare in toto il futuro della città per ciò che concerne la pubblica illuminazione e la conseguente sicurezza della città e dei sui luoghi ad una società senza possibilità di intervento e dialogo con la Pubblica Amministrazione.

Questo modo di amministrare andrà, come sempre, a discapito della città e dei cittadini”. Si legge così in una nota di consiglieri comunali Marika Bolognese (Italia Viva), Antonio Boschetti (Pd), Gennaro Luciano (Pd), Giovanni Mariotti (Pd) e Fabio Travaglini (Più San Salvo).

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.