Ortona, l’amministrazione conclude la discussioni delle osservazioni sul Prg e avvia la procedura finale per l’approvazione

Ortona. Con l’analisi e approvazione della maxi osservazione presentata dall’ufficio tecnico si è concluso l’iter della discussione delle 472 osservazioni presentate da cittadini e portatoti d’interessi, sul Piano regolatore adottato dal Consiglio comunale nell’ottobre 2018. Un passaggio importante e fondamentale verso l’approvazione definitiva del nuovo strumento urbanistico che ha visto impegnato i consiglieri comunali, prima nell’analisi tecnica in commissione, dall’8 ottobre 2019 al 7 gennaio 2020, e poi nelle discussioni in aula delle osservazioni e delle controdeduzioni proposte dall’ufficio tecnico comunale. Dallo scorso 15 febbraio sono stati convocati 11 consigli comunali con all’ordine del giorno la discussione delle osservazioni e controdeduzioni al Prg, con l’ultima seduta del 20 agosto.

«Abbiamo concluso una fase procedurale delicata e complessa e l’obiettivo dell’approvazione definitiva del Prg è sempre più vicino – dichiara il Sindaco Leo Castiglione che ricopre anche la delega all’Urbanistica – ringrazio l’impegno messo in campo dall’ufficio tecnico comunale per l’analisi delle osservazioni e il lavoro svolto dai consiglieri comunali per la discussione nelle commissioni e in aula. Sono stati mesi intensi, prolungati anche per l’emergenza covid che ha limitato le sedute in aula, superate con la programmazione dei Consigli comunali in videoconferenza, ora si apre la fase finale per l’approvazione in aula di un piano urbano atteso da decenni. Voglio sottolineare che in tutte queste riunioni, sia in commissione che in aula, i consiglieri comunali hanno avuto tutte le occasioni per approfondire e analizzare le osservazioni con la collaborazione dei tecnici nell’ottica di un confronto costruttivo e utile».

Il nuovo strumento urbanistico è un atto fondamentale per lo sviluppo della città e dopo la bocciatura da parte del Tar del piano del 2007, attualmente è in vigore quello del 1994. L’amministrazione Castiglione ha presentato e adottato nell’ottobre 2018 il nuovo prg che ora, dopo gli adempimenti d’ufficio per calare sulle tavole progettuali le osservazioni controdedotte dal Consiglio comunale, e dopo i pareri degli altri enti, tornerà in aula per l’approvazione definitiva.

«Il nuovo piano regolatore è uno degli impegni principali che abbiamo assunto nei confronti della città – ricorda il Sindaco Castiglione – e rappresenta uno degli atti più importanti e significativi di una amministrazione perché disegna l’idea di sviluppo del territorio, un’idea che in questo caso si coniuga con il risparmio del suolo, la valorizzazione del territorio in funzione turistica, la tutela delle riserve regionali e l’adeguamento delle indici edificatori alle reali esigenze abitative».