La lista ‘Progetto Per Guardiagrele’ riammessa alla competizione elettorale

Guardiagrele. Rientra da protagonista nella competizione elettorale per le amministrative del 20 e 21 settembre, la lista “Progetto Per Guardiagrele” a sostegno del candidato sindaco Donatello Di Prinzio. Dopo la doccia fredda della settimana scorsa oggi la squadra civica guidata da Di Prinzio può tirare un sospiro di sollievo. Un ritardo di appena dieci minuti negli adempimenti di consegna dei documenti aveva determinato l’esclusione di “Progetto Per Guardiagrele” dalla campagna elettorale.

Immediatamente è stato presentato il ricorso a cura degli avvocati Francesco Bucceroni, Rossella Ferrara e Pietro Francesco D’Amico contro la sottocomissione elettorale di Francavilla al Mare, l’ufficio territoriale del Governo Chieti e il Comune di Guardiagrele. Ieri, il Tribunale Amministrativo Regionale per l’Abruzzo, sezione staccata di Pescara, ha accolto il ricorso annullando l’esclusione della lista dalla competizione elettorale e condannando il Comune di Guardiagrele al pagamento delle spese processuali. Nel merito, i giudici hanno evidenziato che “i presentatori alle 9,50 circa si recavano presso l’ufficio elettorale del Comune ove i funzionari preposti verificavano la completezza di tutta la documentazione esibita (omissis); che i medesimi compilavano in modo completo il verbale di presentazione inviandolo alle 9,57 successive al Segretario comunale tramite sistema di posta interno; che il Segretario ha poi stampato e sottoscritto tale verbale non modificandolo salvo con riferimento all’orario di ricezione della documentazione”. Infatti, il TAR ha precisato che il verbale compilato dal Segretario non aveva valore ostativo in quanto incompleto ed era tale da manifestare solo il “protrarsi delle operazioni di presentazione della lista, comunque avviate entro il termine prescritto”.

Tutto regolare, quindi. Ritrovata la serenità si torna in campo con determinazione. «La giustizia ci ha dato ragione, ne eravamo convinti perché stiamo lavorando con serietà e non siamo degli sprovveduti» – ha commentato il candidato Di Prinzio con soddisfazione – «in questi giorni di tensione e sconforto ho capito ancora di più quanto “Progetto Per Guardiagrele” non sia solo una lista di singoli ma ormai sia diventata una vera e propria famiglia che con la sua compostezza ma anche con fermezza, andrà avanti al fianco della gente per arrivare ad amministrare questa città». Tuttavia, un pizzico di rammarico per come sono andate le cose, comunque rimane: «la campagna elettorale poteva iniziare più serenamente per tutti, invece a causa di un disguido e della scarsa sensibilità di alcuni, si è finiti davanti al giudice» – ha rimarcato il Candidato. Il tempo dei brutti pensieri è finto. Adesso si guarda avanti e al futuro con progettualità. «La nostra disavventura è stata l’esempio tangibile di quanta difficoltà può incontrare un semplice cittadino quando si trova di fronte alla pubblica amministrazione. È proprio da qui che vogliamo iniziare. Se vinceremo, dal primo giorno il nostro impegno sarà rivolto proprio alla riorganizzazione della macchina amministrativa affinché i cittadini possano ottenere risposte utili, nel giusto tempo senza alcun disagio» – conclude Di Prinzio.

Domani, domenica 30 agosto alle ore 10.00, si terrà la presentazione dei candidati della lista “Progetto Per Guardiagrele” in piazza Santa Maria Maggiore.