Il sottosegretario del Mit Roberto Traversi in visita a Chieti

Chieti. “Parlare di sicurezza mettendo le mani nelle tasche dei cittadini è fin troppo semplice. Eppure è quanto accade ormai da tempo, ad esempio con l’autovelox posizionato nei pressi di Brecciarola, poco dopo la fine dell’asse attrezzato. Abbiamo voluto portare il sottosegretario sul posto, pare che l’assessore teatino Colantonio abbia dichiarato che quel dispositivo, per il controllo della velocità, sia stato introdotto per il miglioramento della sicurezza stradale. A noi questo velox, sembra piuttosto uno strumento per “ingrassare” le casse comunali”, interviene così il candidato sindaco del M5s Luca Amicone, in occasione della visita del Sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, On. dott. Roberto Traversi, avvenuta oggi nella città di Chieti.

E prosegue Amicone, “noi siamo assolutamente favorevoli a qualsiasi intervento che vada nella direzione di un miglioramento della sicurezza stradale e ne comprendiamo pienamente l’importanza dato il numero di vittime della strada che è sempre troppo alto. Ma si dovrebbe innanzitutto partire dal rifacimento dell’asfalto stradale e anche attraverso strumenti che possano realmente mitigare la velocità degli autoveicoli e limitare così il rischio di eventuali incidenti”.

Conclude il candidato sindaco Luca Amicone, “in più a Brecciarola c’è un sottopasso, utilizzato largamente da studenti e famiglie, che è stato chiuso per ragioni di sicurezza; visto che si tratta di un passaggio utile per bypassare l’asse ferroviario presente in quell’area, probabilmente di competenza delle Ferrovie dello stato, colgo l’occasione della presenza del sottosegretario Traversi per avviare un dialogo cospicuo con il Ministero dei Trasporti, affinché si possa arrivare ad una soluzione concreta anche di questa problematica.”

Ma la visita del sottosegretario non si è fermata solo in località Brecciarola, perché il giro ha portato i Cinquestelle nei pressi del cavalcavia di Dragonara, di cui da tempo il M5s ne chiede l’abbattimento. E interviene a riguardo la deputata del M5s Daniela Torto, “abbiamo voluto mostrare all’On. Roberto Traversi questa situazione di rischio e pericolo, che da oltre vent’anni imperversa sul nostra realtà cittadina. Una problematica che ho sollevato personalmente e che, in continuità con le azioni già intraprese con l’ex-sottosegretario Dell’Orco, continuerò ad affrontare insieme al Sottosegretario Traversi. “Ad oggi, nonostante le dichiarazioni pubbliche dell’assessore Febbo che nel mese di dicembre scorso aveva dichiarato uno stanziamento totale di circa 700 mila euro in merito, la Regione Abruzzo fattivamente ha in mano solo 130 mila euro, recuperati dalle economie di alcuni lavori svolti in via Piaggio di Chieti scalo. Questo impegno di spesa sarà a malapena sufficiente per liquidare la progettazione finora adottata dall’ente attuatore dell’intervento (ARAP) e le recenti azioni di messa in sicurezza dello stesso ponte, effettuate dall’Anas, ente proprietario dell’asse viario Chieti-Pescara, sulla quale incombe il cavalcavia”, si inserisce così la consigliera regionale Barbara Stella. E ancora, “pertanto, auspichiamo che un sollecito da parte del Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti possa spingere l’intera Giunta regionale ad assumersi le proprie responsabilità a riguardo, adoperandosi rapidamente attraverso uno stanziamento adeguato alla risoluzione del problema. Quel cavalcavia deve essere abbattuto al più presto e al contempo deve essere fornita una valida alternativa alle famiglie che sono tuttora servite proprio da quel ponte, anche attraverso la predisposizione di una viabilità alternativa”.

Conclude la deputata del M5s Daniela Torto, “ringrazio il sottosegretario Traversi per questa visita, dimostrazione ulteriore di come tutto il Movimento 5 stelle governativo è al fianco di Luca e della sua squadra, fornendo davvero un valido sostegno alle future azioni politiche e amministrative che il M5s adotterà, se i cittadini vorranno darci fiducia e consegnarci le chiavi della città di Chieti”.

Il sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Roberto Traversi: “da quanto ho appreso oggi, mi sembra chiaro che gli interventi effettuati dall’ANAS siano stati utili alla sola messa in sicurezza provvisoria del Cavalcavia. Mi pare tuttavia di comprendere che varie perizie abbiano affermato la necessità dell’abbattimento del ponte, pertanto ritengo che gli enti interessati debbano adempiere il prima possibile alla demolizione dello stesso. Per quanto di mia competenza, chiederò gli atti all’ANAS, per fare luce su quanto sta accadendo e mettere definitivamente fine a questa vicenda”.