I consiglieri di centrosinistra: ‘San Salvo è una voragine aperta altro che cantiere aperto’

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 24 Marzo 2021 @ 22:29

San Salvo. “Altro che cantiere aperto, San Salvo è una “voragine aperta” e l’evidenza è sotto gli occhi di tutti tranne che per la maggioranza di centrodestra ormai sempre più chiusa nei meandri di Palazzo di Città.

Pertanto ad aver sbagliato città è solo il vicesindaco con delega alla Manutenzione e candidato sindaco del centrodestra, Giancarlo Lippis sempre più cieco e sempre più distante insieme alla sua maggioranza, dalla città.

Ritenendo inoltre del tutto paradossale sventolare ai cittadini lavori che dovrebbero essere di ordinaria manutenzione, ma che a causa dell’inerzia messa in campo in questi nove anni dall’Amministrazione comunale di centrodestra, sono diventati straordinari, invitiamo la maggioranza a non perdere tempo in comunicazioni farlocche, ma a lavorare costantemente e quotidianamente per rendere la nostra città bella, decorosa e attrattiva.

Inoltre, e concludiamo, da mesi il centrodestra sventola alla città il gran lavoro fatto sull’edilizia scolastica.

Lavori che, ricordiamo ai cittadini, sono stati realizzati solo grazie ai bandi regionali e statali messi in campo dal centrosinistra.

Pertanto ringraziamo gli Uffici tecnici del Comune di San Salvo per il minuzioso lavoro messo in atto rispondendo in maniera tempestiva, efficace e puntuale ai bandi e presentando progetti rispondenti ai requisiti degli stessi promossi dalla precedente Giunta regionale di Centrosinistra e dal Governo, sempre a trazione centrosinistra”. Si legge così in una nota dei consiglieri comunali Marika Bolognese (Iv), Antonio Boschetti (Pd), Gennaro Luciano (Pd), Gianni Mariotti (Pd) e Fabio Travaglini (Più San Salvo).