Francavilla, revoca assessore Buttari. Consiglieri Pd: ‘Al lavoro per unire’

Francavilla al Mare. “La revoca dell’assessore Francesca Buttari da parte del sindaco Antonio Luciani è una scelta grave e sbagliata, che rischia di dividere la maggioranza, per quanto rientri nella sua sfera autonoma di decisione.

Tanto più che siamo a pochi mesi dalle elezioni ed ognuno avrebbe il dovere per lavorare per unire.

È ora di abbandonare da parte di tutti il metodo delle fughe in avanti, degli strappi, e che tutti senza ipocrisie mettano il Noi prima dell’Io.

A Francesca Buttari va la nostra piena solidarietà ed il ringraziamento per il lavoro svolto .

Il Pd proseguirà ad impegnarsi perché non si arrivi ad alcuna rottura definitiva . Restiamo pienamente parte della maggioranza che governa la città da 10 anni e di cui siamo orgogliosamente protagonisti fin dall’inizio. Spetta al sindaco farci sapere se intende o no continuare ad essere riferimento unitario di una coalizione di centrosinistra, che come egli stesso sa bene non può esistere senza la presenza del partito democratico.

Non indicheremo alcun assessore in giunta, ritenendo che appartenga al sindaco la responsabilità di scegliere i suoi collaboratori di Giunta , anche se siamo disponibili ad ogni confronto per il rilancio della coalizione.

Chiediamo ora al sindaco Luciani di dare segnali concreti di una volontà unitaria , perché nessuno può permettersi di consegnare la nostra città alle destre e disperdere così il patrimonio politico ed amministrativo che tutti insieme abbiamo costruito in questi anni.

Allo stesso tempo faremo attivamente la nostra parte perché la coalizione civica e politica che amministra la città sia rafforzata ed allargata in vista delle prossime elezioni comunali”. Si legge così in una nota dei consiglieri comunali Pd Tina Di Girolamo, Mario Gallo e Cristina Rapino.