Francavilla, campagna di ascolto del Partito Democratico in vista delle prossime elezioni amministrative

Francavilla al Mare. Si sta per concludere la campagna di ascolto avviata dal Partito Democratico di Francavilla al Mare per raccogliere idee e suggerimenti dalla cittadinanza e scrivere il contributo al programma che sarà portato sul tavolo della coalizione di centro-sinistra che si presenterà alle prossime elezioni amministrative. A seguito del DPCM del 18 ottobre, il grande evento programmato per il 24 Ottobre è stato riconvertito in 7 appuntamenti social. “Non nego che all’inizio avevamo un grosso rammarico per non essere riusciti ad organizzare un evento in presenza” sottolinea il segretario cittadino del partito democratico Mirko Di Muzio” ma con l’entusiasmo e la voglia di lavoro che ci contraddistingue siamo riusciti a riconvertire l’inconveniente in un progetto che si è dimostrato utile e molto partecipato”.

Lunedì 21 alle 21 ci sarà l’ultima diretta Facebook: le due campionesse Chiara Meucci (pluridecorata campionessa di judo e titolare di una palestra della città) e Giorgia Verzulli (bomber della squadra di calcio a 5 femminile della città), la Vicesindaca Francesca Buttari parleranno della situazione dello sport e delle pesanti ripercussioni sul comparto a causa dell’emergenza sanitaria in corso e approfondiranno le importanti connessioni con i temi della disabilità e delle pari opportunità. Come sempre si parlerà anche di futuro.

“Colgo l’occasione per ringraziare fin da ora tutte le persone che hanno partecipato e hanno accolto il nostro invito. Per noi era molto importante incoraggiare un approfondimento che non fosse autoreferenziale, ma che partisse da chi invece vive tutti i giorni i problemi e anima la vita economica e sociale della città. “Tutti coloro che hanno voluto contribuire attivamente a questa prima fase del dibattito, con le loro idee” continua Di Muzio “e anche il Gruppo Consiliare, Mario Gallo, Cristina Rapino e Tina Di Girolamo e tutti i membri del direttivo che si sono messi in gioco”.

I protagonisti dei nostri incontri virtuali sono stati: per la cultura Peppe Millanta e Antonio Genovese;
per il consultorio, Fedra Fracassi;
per il Commercio Gianni Catena, Renata Ferretti e Marta Rapa;
per il lavoro e il sostegno alle famiglie Sonia Di Naccio e Lorenzo Petraccia; per la scuola le dirigenti scolastiche Daniela Bianco, Michelina Zappacosta e Ombretta Sorgi;
per l’agricoltura e il turismo Emilio Rapino, Enrico Calentini e Alessandra Carulli.

Entro la fine dell’anno verrà pubblicata sul sito www.francavillavent21.it, una sintesi delle proposte del Partito Democratico che partiranno dal lavoro incredibile, fatto in questi anni dall’amministrazione Luciani, di cui il Partito Democratico ha fatto parte, cambiando il destino di questa città. Francavilla si è trasformata in moltissimi aspetti e questo è riconosciuto da gran parte della cittadinanza. Ci sono di sicuro delle questioni che vanno ancora affrontate e altre risolte, come la necessità di dare segnali più importanti alle contrade. I grandi risultati raggiunti danno la possibilità di cogliere una grande occasione: quella di costruire una prospettiva nuova. Questo sarebbe stato necessario già in una condizione di normalità, per affrontare le sfide della modernità come la digitalizzazione e l’ecosostenibilità e lo è ancor di più ora quando bisognerà affrontare il post pandemia, con bisogni nuovi e ancor più radicati.

“La futura amministrazione” conclude Di Muzio” dovrà continuare a lavorare in modo ancor più integrato con le leve dell’economia locale, come commercio, agricoltura e turismo, anche con un una politica locale di sgravi fiscali ed incentivi; rilanciare ancor di più la cultura, per diventare un riferimento extra-cittadino, valorizzando tutto il patrimonio umano e architettonico; continuare ad investire risorse per contenere il bisogno sociale, perseguire la strada dell’innovazione sociale., diventando un attore autorevole sui temi del lavoro e della formazione. Sulla scuola bisognerà tenere alto lo standard dei servizi offerti dall’amministrazione comunale e continuare a lavorare sul miglioramento degli spazi, non tralasciando mai l’enorme lavoro fatto sull’inclusione dei ragazzi più fragili. Inoltre, c’è il grande tema della sanità territoriale già molto sentito nel pre pandemia e ora ancor più centrale. In questo caso nell’interlocuzione con i livelli istituzionali superiori, bisognerà essere parte attiva nel disegno dei servizi proposti, offrendo, come già si sta facendo, tutta la disponibilità in termini di spazi comunali per la gestione dell’emergenza sanitaria, senza tralasciare alcune questioni rimaste in sospeso come l’UCCP, lo spostamento del 118 e la riapertura del Consultorio. Infine c’è l’Europa e la capacità di accedere a tutte le opportunità di finanziamento regionali, nazionali e comunitarie, con uno sguardo attento al Next Generation EU – Pacchetto per la ripresa dal COVID-19, che offrirà grandi opportunità alle amministrazioni locali.

Ci tenevamo molto a riportare la discussione politica sui temi e ci stiamo lavorando senza risparmiarci. Allo stesso tempo sappiamo che, per affrontare le nuove sfide del futuro, anche a livello locale, ci vorrà una classe dirigente preparata, competente e autorevole. Il Partito Democratico cittadino può e vuole dare un contributo determinante”.
Segretario circolo PD di Frsncavilla al Mare -Mirko Di Muzio.