Fossacesia, il Comune aderisce alla Centrale unica di committenza della Eco.Lan

Fossacesia. Il Consiglio Comunale di Fossacesia, nella sua ultima seduta, ha approvato lo scioglimento della Centrale unica di committenza di cui faceva parte insieme ai comuni di Rocca San Giovanni, Santa Maria Imbaro e Bomba e l‘adesione in quella presso la Eco.Lan.

La decisione assunta dall’assemblea civica, riunitasi sotto la presidenza del Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio, scaturisce dal fatto che la società di raccolta e smaltimento rifiuti, con sede in Lanciano, possiede i requisiti delle società in house e per questo aspetto può procedere all’espletamento dei servizi di committenza per la gestione delle procedure di gara riguardanti l’affidamento di lavori, servizi e forniture. Lo scioglimento avrà efficacia a conclusione delle procedure ancora in corso di svolgimento. Il provvedimento adottato in aula consiliare è stato preceduto da una conferenza dei sindaci aderenti alla ex Cuc. Lo scioglimento è avvenuto con voto unanime di tutti i primi cittadini. Il comune di Bomba aderirà all’Unione di Comuni, mentre Santa Maria Imbaro e Rocca San Giovanni ad Ecolan.

“Il modello di gestione delle gare pubbliche consente una ottimizzazione delle risorse umane, finanziarie e strumentali – sottolinea il Sindaco Di Giuseppantonio -. Inoltre, la EcoLan, per quanto concerne le attività correlate alla acquisizione di lavori, servizi e forniture, agirà in nome e per conto del Comune, il quale si assumerà ogni credito. Il Comune, inoltre, potrà utilizzare autonomamente la piattaforma telematica messa a disposizione da EcoLan S.p.A per le gare gestite autonomamente”. L’ adesione ha una durata di un anno. Da parte sua, il presidente della società di raccolta e smaltimento rifiuti, Massimo Ranieri ha commentato il provvedimento adottato dall’assemblea civica di Fossacesia, affermando che “abbiamo avviato i servizi della Centrale unica di committenza Eco.Lan nel 2019, in seguito all’ampliamento del nostro oggetto sociale, con l’obiettivo di andare incontro alle esigenze dei Comuni Soci anche nell’ambito della gestione amministrativa degli affidamenti di servizi e forniture. Ad oggi – prosegue Ranieri -, contiamo 11 Comuni affidanti e circa 25 procedure gestite per loro conto. I nostri punti di forza: massima trasparenza, assistenza sull’intera procedura di gara, gestione telematica tramite software dedicato e tempi di espletamento molto rapidi. La sinergia tra CUC e Amministrazioni comunali si sta rivelando una formula efficace ed efficiente, pertanto la Eco.Lan intende proseguire con impegno e dedizione ponendosi come risorsa a disposizione dei Comuni Soci”.