Estate 2020, Pd San Salvo: “Raccogliamo l’appello dei balneatori”

San Salvo. “Raccogliamo l’appello degli imprenditori turistici ed in particolar modo dei balneatori circa l’assenza di coinvolgimento degli stessi da parte dell’amministrazione comunale nella gestione legata all’emergenza Covid-19”.

Si legge così in una nota del Pd San Salvo, che procede: “Tante le lamentele e i commenti negativi che abbiamo registrato in questo primo weekend di mare e che trovano il nostro pieno e totale appoggio e sostegno.

La stagione estiva è partita ma i dubbi e le incognite sono diverse a partire dal servizio di salvamento.

Comprendiamo le difficoltà dei Comuni, ma comprendiamo anche e soprattutto le difficoltà dei balneatori anche loro colpiti come tutti dalle conseguenze dell’emergenza Covid-19 con stringenti protocolli di sicurezza da seguire, con una stagione partita in ritardo e, a San Salvo, con un’Amministrazione comunale silente e dormiente.

Sul servizio di salvamento cosa stia facendo l’amministrazione non lo sappiamo, ma cosa grave è che non lo sanno neanche i balneatori ancora in attesa di risposte.

Più volte abbiamo denunciato la gestione totalitaria dell’amministrazione circa la grave emergenza sanitaria, economica e sociale che da mesi stiamo vivendo. Ma questa assenza di coinvolgimento con gli operatori del settore turistico è a dir poco sconcertante e irrispettosa.

Raccogliendo pertanto il loro appello, invitiamo l’amministrazione comunale ad indire a stretto giro di tempo, un incontro con i balneatori e, qualora necessario, anche con la Capitaneria di Porto, per rendere noto loro quale strada si sta percorrendo per una corretta, sicura e chiara “Estate 2020”.

Il Pd, da sempre a disposizione dell’amministrazione e soprattutto in questa emergenza che ha colpito anche la nostra città, farà quanto necessario.

Inoltre, e concludiamo, l’emergenza Covid-19 ha modificato la vita di ognuno e anche quella amministrativa, ma ciò non giustifica l’indecoroso scenario che si è presentato in questo fine settimana appena concluso.

Sullo stato manutentivo chiediamo pertanto azioni concrete e immediate.

Pulizia, decoro e cura del verde pubblico entrino una volta per tutte nell’agenda comunale.

Inaccettabile il degrado che regna come inaccettabile è l’assenza di coinvolgimento dell’amministrazione comunale con le forze di opposizione e con gli operatori economici della città”.