Elezioni Chieti, Amicone: ‘Il sindaco deve stare tra la gente’

Chieti. Prosegue l’incontro con i cittadini da parte del candidato sindaco del M5s Luca Amicone, in compagnia dei candidati al consiglio comunale, della deputata pentastellata Daniela Torto e della consigliera regionale Barbara Stella.

“Sono giorni che stiamo girando per le strade e tra i quartieri della città per incontrare la gente e mi fa piacere avere trovato tanto affetto e attestazioni di stima da parte della cittadinanza, ormai stanca della vecchia politica e dei soli noti. Oggi, ad esempio, abbiamo passeggiato tra le vie di Chieti Scalo, al mercato coperto di via Ortona, alla stazione in piazzale Marconi, perché, come è sempre stato nello stile del M5s, stare tra la gente per ascoltare i loro suggerimenti e le critiche, di cui sicuramente faremo tesoro, è nel nostro dna. È impensabile amministrare una città senza sapere cosa ne pensano i cittadini; chi, come Di Stefano, è in grado solo di salire sul palco e dettare la propria agenda politica dimostra di avere fin da ora poca considerazione della parte fondamentale di una città: la gente che la vive”. E prosegue, “ovviamente stare tra la gente, per noi del M5s, non è solo uno spot elettorale ma è un modus operandi da sempre. Infatti nei nostri punti programmatici c’è la volontà di essere maggiormente presenti anche nella parte bassa della città, almeno un paio di volte a settimana; il sindaco del Comune di Chieti è il sindaco di tutti: è fondamentale ristabilire il contatto tra la politica e tutti gli abitanti, in modo concreto e fattivo. I cittadini devono poter essere ascoltati, chi meglio di loro può offrire spunti e riflessioni in merito alla gestione delle problematiche relative al proprio territorio?”.

E continua il pentastellato, “il confronto con i diretti interessati è l’unico mezzo per arrivare a soluzioni condivise e soprattutto è il solo modo per riportare al centro dell’azione politica l’interesse di tutti coloro che abitano e vivono la città, non solo di qualcuno. Per questo è necessario che i consigli comunali si svolgano stabilmente in diretta streaming, in modo che tutti possano vedere e ascoltare direttamente cosa avviene nelle “segrete stanze” dell’amministrazione comunale. Il periodo di lockdown ci ha dimostrato come sia assolutamente possibile la condivisione, e quindi la partecipazione di tutti, attraverso la rete”. E ancora, “in più, ciò a cui come M5s teniamo particolarmente, è l’idea di portare le riunioni dei consigli comunali, quelli in cui si affrontano particolari problematiche relative a un determinato territorio, direttamente sul territorio stesso. Penso alle aree limitrofe di Brecciarola, San Martino, Filippone, etc., aree naturalmente lontane dal centro cittadino e troppo spesso anche lasciate lontane dalle scelte della politica. In questo modo la giunta e tutti i consiglieri presenti, potranno avere un immediato feedback dalla cittadinanza coinvolta, così da potere assumere decisioni condivise e senza alcuna interpretazione parziale o distorta della realtà, da parte di alcun amministratore”. E prosegue il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle “faccio un esempio concreto: se c’è all’ordine del giorno il tema di un discusso autovelox messo dal comune, si farà quel consiglio comunale proprio in quell’area della città, giusto per citare un esempio”. “Bisogna rafforzare la delegazione comunale di Chieti Scalo e almeno un membro della Giunta o il Sindaco devono essere presenti anche nella parte bassa della città”. Conclude il candidato a sindaco del M5s Luca Amicone, “nei prossimi giorni, proseguiremo il nostro “tour” tra la gente e nei quartieri; il nostro obiettivo come M5s è quello di dare voce ai cittadini, rappresentandoli, ma soprattutto rendendoli protagonisti delle scelte politiche. Sono sicuro che il M5s sia il cambiamento che merita questa città, ormai da anni.