Disabilità, il Ministro Stefani a Francavilla incontra le associazioni con il candidato sindaco Angelucci

- SIDEBAR 1 -
Ultimo Aggiornamento: venerdì, 6 Agosto 2021 @ 12:09

Francavilla al Mare. “Un doveroso grazie al Ministro per le Disabilità, Erika Stefani, per aver fatto tappa anche a Francavilla al Mare in questo tour abruzzese di quattro momenti ed anche per l’attenzione che continua a prestare alla popolazione più fragile del territorio, che ha bisogno di capire ed avere delle risposte dalla politica; il mondo delle associazioni mi sta molto a cuore e quello della disabilità necessita di grande attenzione, soprattutto perché le difficoltà sono tante”.

Così esordisce il candidato sindaco di centrodestra di Francavilla al Mare, Roberto Angelucci, che ha accolto con grande entusiasmo presso il suo comitato elettorale da poco inaugurato la visita istituzionale del Ministro per le Disabilità del Governo Draghi, l’Onorevole Erika Stefani; al suo fianco anche numerose associazioni che hanno avuto modo di interagire direttamente con la Stefani dando vita ad un incontro proficuo durante il quale ha avuto un lungo confronto con le famiglie, giovani ed associazioni oltre che categorie svantaggiate che hanno avuto modo di trovare risposte alle domande che tormentano una difficile quotidianità. Per la Lega, presenti all’incontro il coordinatore regionale ed Onorevole Luigi D’Eramo, l’Onorevole Antonio Zennaro, l’Assessore regionale Emanuele Imprudente, l’Assessore regionale Pietro Quaresimale, il Consigliere regionale Vincenzo D’Incecco, il Consigliere regionale Sabrina Bocchino; presente inoltre l’Assessore regionale di Forza Italia Daniele D’Amario.

“I progetti non devono rimanere chiusi nei cassetti, bisogna ascoltare i cittadini ed instaurare un nuovo rapporto con loro e dalle problematicità bisogna ricavare iniziative e proposte; è importante incontrare le associazioni in occasione di appuntamenti come quello di oggi – ha spiegato il Ministro. – Essere amministratori è fondamentale, la vera matrice dell’Italia sono i comuni che rappresentano il nostro tessuto sociale”.

“Dopo un anno di emergenza sanitaria – prosegue il Ministro – abbiamo anche un’emergenza economica, un’emergenza sociale ma abbiamo anche capito che non tutti possono far tutto e che a slogan su Facebook non si va da nessun parte; i problemi vanno affrontati con il cuore e con la testa e bisogna avere persone che sanno fare il loro mestiere, cosi come gli Amministratori devono essere competenti. La forza di un’Amministrazione è data non solo dalla competenza del sindaco, e bisogna lavorare in fortissima sinergia con il territorio, e con gli altri Enti preposti, dunque con la Regione, con gli altri sindaci e con lo Stato centrale. Il mondo della disabilità è enorme, le problematiche sono tante, ho cercato come Ministro di scendere in campo con varie iniziative occupandomi di barriere architettoniche o didattica a distanza, ma anche tavoli sull’autismo, e c’è ancora molto da fare; il primo sportello che noi abbiamo con cui creare progettualità è il Comune”.

Ed a proposito di barriere architettoniche il candidato sindaco anticipa uno dei punti più importanti del suo programma,“mi impegnerò per Francavilla, affinchè diventi una Città accessibile a tutti”.

-- ALTRE NEWS 0 --
-- ALTRE NEWS 1 --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -
Error decoding the Instagram API json

Notizie Correlate